SEGUI L'EVENTO LIVE IN STREAMING QUI:  >>CAMNES LIVE!




TAVOLA ROTONDA SUL PALEOLITICO MEDIO D’ITALIA

Programmare e Costruire il Futuro della Ricerca

FIRENZE

9 - 10 Febbraio 2012

 


page1image4096


 

1. Perché organizzare una tavola rotonda sul Paleolitico medio d’Italia

La proposta di organizzare una tavola rotonda sul Paleolitico medio d’Italia nasce da una duplice constatazione. Da una parte, è ormai palese l’emergere, negli ultimi dieci anni circa, di nuove esigenze metodologiche e nuove implicazioni nell’interpretazione del dato archeologico che sta apportando risultati innovativi sulle espressioni tecno-culturali legate alle comunità neandertaliane. Dall’altra, l’attuale difficoltà nel dare continuità e nell’articolare i singoli progetti in linee di ricerca più ampie, impedisce un reale avanzamento della discussione scientifica e soprattutto non permette un’efficace programmazione della ricerca su queste problematiche.

A partire da questi riscontri ci appare evidente sia la necessità di comprendere e dare seguito alle nuove tendenze di ricerca sul Paleolitico medio sia l’importanza di orientarle verso percorsi scientifici programmati.

Per questi motivi la forma della tavola rotonda si presenta come il supporto più funzionale per attualizzare tali problematiche e invitiamo quindi i ricercatori che stanno affrontando ricerche sul Paleolitico medio italiano a portare il proprio contributo.

L’iniziativa si svolge con il supporto e la collaborazione del CAMNES (Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies). Ci accomuna il proposito di valorizzare e promuovere il rinnovamento della ricerca archeologica attraverso il coinvolgimento attivo dei giovani ricercatori, in una prospettiva più ampia e internazionale. Una prospettiva finalizzata al superamento delle tradizionali “frontiere” mediante la creazione di un network fra diversi istituti ed università - pubbliche e private - impegnati con continuità e dinamicità nella ricerca scientifica in ambito preistorico e storico.
 

2. Obiettivi della tavola rotonda

L’obiettivo principale che questa iniziativa si pone è quello di stimolare e dare spazio ad una discussione nella quale analizzare e dibattere gli aspetti che riteniamo fondamentale affrontare per uno sviluppo proficuo della ricerca:

  • Fare il punto sulle ricerche condotte durante questi ultimi anni. 
  • Ridefinire in modo condiviso linee generali della ricerca sul Paleolitico medio italiano a cui 
  • far riferimento per orientare i singoli studi. 
  • Stimolare la formazione di gruppi di lavoro trasversali, interessati a focalizzare la propria 
  • attenzione su problematiche specifiche o di sintesi. 
  • Definire lo stato dell’arte della ricerca di campo (scavi, ricognizioni, ecc.) sul territorio italiano in modo ponderato e sistematico.
  • Inserire la ricerca sul Paleolitico medio d’Italia all’interno di problematiche a più ampia scala geografica, europea o extra-europea, attraverso confronti con gruppi di ricercatori stranieri.


 3. Struttura della tavola rotonda

Relazioni: quadro generale delle ricerche in Italia
Attraverso la prima fase dell’incontro si propone di giungere ad una sintesi generale delle

ricerche che si stanno conducendo su tutto il territorio, una definizione puntuale delle differenti problematiche che si stanno affrontando, una visione unitaria dei dati ricavati dalle recenti ricerche e un’idea complessiva sulle differenti prospettive.

Vi invitiamo quindi a portare il vostro contributo presentando una panoramica delle ricerche e dei risultati ottenuti in questi ultimi anni, ponendo particolare attenzione alla descrizione e definizione della problematica scientifica che si sta affrontando e a come si intendono sviluppare e potenziare nel futuro i risultati ottenuti fino ad oggi. È inoltre opportuno che i contributi siano articolati a partire da un’analisi critica del percorso storico attraverso cui gli studi si sono sviluppati in precedenza.


 


 a. storia delle ricerche:                                     


 analisi critica del percorso storico attraverso cui gli
 studi si sono sviluppati prima della propria ricerca.

 b. la problematica:
 descrizione e definizione della problematica scientifica  che si sta affrontando.
 
 c. dati ottenuti:
 esposizione della ricerca e dei risultati ottenuti in questi ultimi anni attraverso le proprie ricerche.
 
 d. prospettive future:

 
come si intendono sviluppare e potenziare nel futuro  i risultati ottenuti fino ad oggi.




Discussione: definizione delle linee generali di ricerca

La fase della discussione sarà ovviamente impostata a partire dai temi emersi nel corso delle

presentazioni, con particolare riguardo al modo in cui tali tematiche si intersecano con gli obiettivi della tavola rotonda, al fine di strutturare, in modo coordinato e congiunto, delle linee guida per la ricerca futura.

Considerando i lavori attualmente in corso in Italia proponiamo un primo elenco di temi generali sui quali confrontarsi:
a. Il ruolo del
Levallois: emergenza e sviluppo.
b. Evoluzione e variabilità dei sistemi tecnici di
débitage e di faconnage.
c. Origine e ruolo del laminare.
d. Il Paleolitico medio e il concetto di area tecno-culturale nel tempo e nello spazio.
e. Il passaggio al Paleolitico superiore.
 

4. Date e contatti

La tavola rotonda si terrà a Firenze presso CAMNES/LdM il 9 e 10 di Febbraio 2012 all’interno della chiesa di S. Jacopo in Campo Corbolini dell’Istituto Internazionale Lorenzo de’ Medici.

Per motivi organizzativi vi invitiamo ad inviare il titolo delle relazioni entro il 30 Settembre 2011 e un abstract esteso entro il 31 Dicembre 2011. L’intento è quello di rendere disponibile il contenuto dei singoli interventi sottoforma di pre-atti in apertura della Tavola Rotonda. I documenti ed eventuali comunicazioni vanno inoltrati al seguente indirizzo: taropamei@camnes.org

Convinti che l’iniziativa costituisca comunque un contributo e uno stimolo al rinnovamento degli studi sul Paleolitico medio in Italia, riteniamo importante divulgare i contenuti della tavola rotonda attraverso la pubblicazione degli atti.

La seconda circolare e il programma delle comunicazioni è disponibile nell'area download.
 

5. Comitato organizzatore


Daniele AURELI

Università degli Studi di Siena
Dip. di Scienze Ambientali "G. Sarfatti" U.R. Ecologia Preistorica
Via T. Pendola 62 - 53100 Siena (Italy) mob.+39 3474904779
e-mail
danieleaureli@gmail.com
 

Filomena RANALDO

Università degli Studi di Siena
Dip. di Scienze Ambientali "G. Sarfatti" U.R. Ecologia Preistorica
Via T. Pendola 62 - 53100 Siena (Italy) mob.+39 3395832572
e-mail
f.ranaldo@virgilio.it

 

Guido GUARDUCCI

Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies (CAMNES)
Via del Giglio 15 – 50123 Firenze (Italy)
Mob. + 39 3392494038

e-mail guido.guarducci@camnes.org 


 
Stefano VALENTINI

Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies (CAMNES)
Via del Giglio 15 – 50123 Firenze (Italy)
Mob. + 39 3498509744

e-mail stefano.valentini@camnes.org

page4image18168
page4image18440
page4image18712
page4image18984

 



page4image18440

Sponsored by


 

Copyright © 2010-2019 CAMNES. Tutti i diritti riservati  |  

Privacy Policy  |  

Cookie Policy