Emilia Vaccari
Restauratrice

Nasce a Napoli nel 1976 dove studia presso la Scuola D’Arte diplomandosi come ceramista. Frequenta la facoltà di Conservazione dei Beni Culturali di Napoli.Si trasferisce nel 2001 a Torino dove frequenta la scuola di restauro CESMA dove studia: pulitura, consolidamento, ritocco pittorico di affreschi di epoca romana e restauro di vasellame archeologico. Esecuzione di dorature, puliture e stuccature di opere  lignee; consolidamenti di vari supporti; foderature di tele; ritocchi a vernice (su dipinti ad olio), ad acquarello con le tecniche: rigatino, selezione cromatica, mimetico, astrazione; conoscenza ed esecuzione di tecniche a buon fresco, mezzo fresco e a secco; dipinto su tavoletta lignea con colori all’uovo. Consolidamento e integrazione di materiale lapideo. Segue un corso di specializzazione in “Chimica del Restauro” presso la scuola artigiani restauratori sita nella sede del Sermig in Torino. Partecipa al Festival “Malastrana” di Cascina (PI) con la creazione di una scultura in argilla cruda intitolata “Cassandra”. Partecipazione ad una mostra collettiva nella vecchia manifattura di Cuorgnè (To) con l’opera “il Viandante”, sequenza bianco nera di figura umana in movimento (tempera su cartoncini). Ha lavorato per molte ditte piemontesi, umbre, toscane come restauratrice di statue, affreschi,etc. fra cui Moselli/Barrera di Torino, affreschi ottocenteschi della Volta del salone del Senato di Palazzo Madama in Torino e degli Stemmi in stucco seicenteschi, della stessa sala, presso la ditta DP Restauri di Mantova, degli arredi esterni dei giardini della Villa della Regina sita in Torino (statue in marmo del ‘600) presso la COO. BE. C. di Spoleto, di affreschi e stucchi della Villa Amoretti sita in Torino presso la Cooperativa Archeologia di Firenze.Viene inviata presso molti siti come tecnico specializzato in indagini stratigrafiche. Restaura reperti archeologici in bronzo, avorio, osso, argento, monete ,cocci in terracotta di reperti provenienti da tombe romane scavate del territorio di Buccino(Sa) del VII- VI sec. a.C., di ceramiche del ‘400 e del ‘500 provenienti dal museo degli Uffizi di Firenze e reperti provenienti dal museo archeologico di Rimini. Appassionata di arte in ogni sua espressione. Dal 2016 qualificata come Collaboratore Restauratore e Tecnico del Restauro e regolarmente iscritta nelle liste MiBACT.
Attualmente è restauratrice e conduce per CAMNES il corso di restauro archeologico ed è CAMNES-LDM Archeology Lab coordinator.
 
Curriculum

Copyright © 2010-2018 CAMNES. Tutti i diritti riservati  |  

Privacy Policy  |  

Cookie Policy