COMUNICATO STAMPA

Tutankhamon e la guerra. Uomini e armi alla fine della XVIII Dinastia

 

Mercoledì 13 febbraio , alle ore 17.15

Auditorium della Chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini Via Faenza 43 – Firenze

L'Associazione Amici del Museo Stibbert, in collaborazione con il Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies, ha organizzato per il prossimo 13 febbraio una Conferenza dal titolo "Tutankhamon e la guerra. Uomini e armi alla fine della XVIII Dinastia".

La figura di Tutankhamon é nota al grande pubblico grazie a quella che è considerata la più importante scoperta archeologica del XX secolo: il rinvenimento da parte dell'archeologo britannico Howard Carter della sua tomba pressoché intatta nella Valle dei Re e del favoloso corredo funerario ivi contenuto. Inoltre, la stretta parentela di Tutankhamon con il discusso faraone Amenofi IV/Akhenaton ha amplificato l'interesse intorno alle vicende del giovane sovrano e dei suoi familiari alla fine della XVIII Dinastia.

Ma cosa conosciamo delle storia militare egiziana durante l'epoca Amarniana e Post-Amarniana? Nonostante le fonti scritte, iconografiche e archeologiche a nostra disposizione siano frammentarie, è possibile svelare l'importanza dell'esercito e dell'attività militare - aspetti, a dire il vero, poco conosciuti e spesso sottovalutati - di uno dei momenti cruciali del Nuovo Regno egiziano.

A parlarcene e a svelarci i segreti delle istituzioni militari nella civiltà egiziana, ai tempi di Tutankhamon, sarà il dott. Alberto Maria Pollastrini, egittologo, membro dottorando dell’ EA 4519 "Egypte ancienne : archéologie, langue, religion" presso l’EPHE di Parigi.
Introduce i lavori l'archeologo Stefano Valentini.

INGRESSO LIBERO
Info:
amicidelmuseostibbert@gmail.com

www.camnes.org

Copyright © 2010-2019 CAMNES. Tutti i diritti riservati  |  

Privacy Policy  |  

Cookie Policy