Progetto di Scavo Archeologico delle Necropoli Etrusche di Tuscania (VT)


Direzione Scientifica: Stefano Giuntoli
Vice Direzione: Silvia Nencetti, Domenica Palmieri

Concessione di Scavo Ministeriale:

Introduzione
L’area archeologica di Tuscania (VT) è costituita da numerose necropoli che si estendono tutto intorno alla cittadina moderna e che probabilmente corrispondevano a diversi nuclei insediativi sin qui non portati alla luce. I ritrovamenti testimoniano della vitalità di questo centro per tutta la durata della civiltà etrusca, dovuta alla sua felice posizione all’incrocio di importanti direttrici di transito. Tra i complessi funerari più noti di Tuscania si annoverano le tombe della gens Curunas e la c.d. Grotta della Regina nella necropoli di Madonna dell’Olivo, la tomba a casa nella necropoli di Peschiera, la tomba con portico della necropoli di Pian di Mola.
Tomba 1 - Necropoli di Pian delle Rusciare, Tuscania (VT). A destra, lo specchio di bronzo con incisa la scena dell'allattamento di Telefo da parte di una cerva assieme ad altre dività, ritrovato all'interno della camera.




Gli Scavi
Dal 2005 è in corso lo scavo nell’area di Macchia della Riserva, che interessa due nuclei di necropoli – ‘Pian delle Rusciare’ e ‘Pratino’ – con tombe a camera ipogea e a fossa di età ellenistica (fine IV - I secolo a.C.), rinvenute spesso intatte.
I corredi recuperati sono costituiti da numerosi reperti ceramici e metallici in bronzo e in ferro, alcuni dei quali sono espressione di un artigianato artistico di elevata qualità, come dimostra lo straordinario ritrovamento di alcuni specchi bronzei incisi con figure mitologiche e divine, uno dei quali è tuttora in mostra al Museo Archeologico Nazionale di Tuscania raffigurante l'allattamento di Telefo da parte di una cerva (riprodotto qui sopra). Nel 2015 le due necropoli sono diventate Parco Archeologico.
 

Tomba 20 - Necropoli del Pratino, Tuscania (VT).  Tomba di 47 deposizioni ed oltre 450 oggetti.
 
Partecipa agli scavi
 
 
Il Parco Archeologico

Le necropoli etrusche di Macchia della Riserva a Tuscania - VT - (Pian delle Rusciare, Podere del Pratino) sono diventate parco archeologico nel 2015. Non solo è possibile visitare le necropoli all'interno di itinerari naturalistici corredati di pannelli esplicativi e Q-Code all'interno del bosco, ma è anche possibile osservare gli scavi in corso d'opera durante il mese di luglio.
 
Scopri di più
1

Partecipa alle indagini archeologiche delle Necropoli etrusche di Tuscania

Scava con noi!

– Scopri come partecipare –

2

Iscriviti al Campo Scuola Internazionale di Archeologia a Tuscania

Impari a scavare e aiuti il progetto a crescere!

– Scopri come partecipare –

Copyright © 2010-2017 CAMNES. Tutti i diritti riservati  |  

Privacy Policy  |  

Cookie Policy